Bike Tribe Mtb Trail

29 Luglio 2007: un’altra data storica per la nostra società!

IL PERCORSO SUL PIAVE E’ REALIZZATO!
Poco più di due anni fa, da queste pagine scrivevamo:
“Il Bike Tribe Mtb Team sta lavorando al progetto di un percorso ciclabile che colleghi la Provincia di Treviso con la Provincia di Venezia, dove attualmente, grazie all’iniziativa dei comuni lungo il Piave, esiste un bellissimo tracciato ciclabile che arriva sino al mare.
Pur nella consapevolezza che un tracciato lungo la riva del fiume si presta facilmente ad essere inondato e parzialmente danneggiato in occasione delle piene, riteniamo che l’iniziativa possa servire a valorizzare il territorio e ad avvicinare la gente al patrimonio naturalistico del nostro Comune.
Non meno importante sarebbe legare questo percorso ad un itinerario sulle tracce della Grande Guerra. Purtroppo nel nostro Comune, nonostante fosse sulla Prima Linea Austro-Ungarica, occupato dalla 33° Divisione del VII° Corpo d’armata, non rimangono tracce di trincee o camminamenti. Sarebbe comunque interessante creare delle piccole aree di sosta per le biciclette dove, in corrispondenza della zona dove si trovava il paese prima di essere distrutto (ChiesaVecchia) e dell’area dove venne realizzato un ponte di barche dagli austro-ungarici (Ombretta), si possano vedere le foto di queste realizzazioni con brevi cenni storici sui fatti avvenuti.
Dai nostri sopralluoghi effettuati nel tratto compreso tra i ponti sul fiume Piave nel Comune di Ponte di Piave e il confine con la Provincia Di Venezia (Comune di Noventa di Piave, località Romanziol), riteniamo che sarebbe sufficiente creare n. 2 passerelle per attraversare altrettanti canali di scolo.
Per il resto, il tracciato potrebbe seguire strade interpoderali già esistenti ed attraversare alcune zone attualmente coperte da erbacce. A tale scopo con l’utilizzo di normali mezzi meccanici agricoli si riuscirebbe a creare un tracciato di massima.
Importanti sarebbero le indicazioni del percorso che, sull’esempio di quanto realizzato in Provincia di Venezia, potrebbero essere i classici segnali di pista ciclabile, supportati comunque da una segnaletica in legno, più indicata per la tipologia del tracciato, in linea con quanto consigliato dall’IMBA (International Mountain Bicycling Association)”.
Oggi, grazie alla passione ed all’inesauribile desiderio di poter realizzare anche noi qualcosa di importante per il nostro paese e per il nostro fiume, con il contributo della Provincia di Treviso e l’indispensabile collaborazione del Comune di Salgareda, che ci ha appoggiato sin dall’inizio in questa avventura, il percorso è una realtà!
Il tracciato, pur non ancora totalmente completato in prossimità dei confini con i comuni di Ponte di Piave a Nord e Noventa di Piave a Sud, è comunque definito e segnalato.
L’opera del Comune di Salgareda è stata in questo senso fondamentale e sin d’ora un ringraziamento all’Amministrazione Comunale è doveroso.
L’impegno del Bike Tribe è quello di contribuire a farlo conoscere a tutti i bikers, ma anche ai podisti che potranno utilizzarlo liberamente.
Augurandoci che la Comunità di Salgareda, e non solo, possa apprezzare quanto di bello esiste nel nostro paese e ci aiuti a conservarlo nel tempo.

GUIDA AL TRACCIATO

Per chi proviene da Ponte di Piave seguendo la Provinciale che porta a S.Donà di Piave e Jesolo, è necessario accedere da via Gonfo (la prima strada sulla destra dopo circa un chilometro dal semaforo di Ponte di Piave).
Si procede per circa 400 metri su sede asfaltata: in prossimità dell’accesso alla “casa delle fate” dello scrittore Goffredo Parise inizia lo sterrato che porta all’accesso del bosco fluviale del Gonfo, segnalato con indicazioni e divieto di accesso ai veicoli a motore.
Da qui si procede seguendo il tracciato, ben visibile, definito in molti punti con barriere in legno che indicano al biker il percorso da seguire.
Per circa 800 metri si corre nel bosco, lasciando alla nostra destra il tracciato in single track ricco di dossi e curve per chi vuole migliorare la propria tecnica di guida.
Si esce quindi su un prato in prossimità del Passo Vecchio e si raggiunge il fossato nei pressi del capitello di Sant’Antonio.
Attraversato il ponte si procede fino a raggiungere l’oasi di ChiesaVecchia, dove è allestita un’area di sosta con tavoli fissi per pic-nic in prossimità del vecchio imbarcadero.
Proseguendo si corre a pochi passi dal fiume alla nostra destra e dopo circa 800 metri da Chiesa Vecchia, nei pressi di Casa Cestari, si rientra in un piccolo bosco che porta ad un dislivello in salita di pochi metri.
Da questo punto il percorso procede sino alla nuova passerella in legno di Ca’ Sartoretto per raggiungere il club Casa Ombretta, immerso in una bellissima oasi ombreggiata.
Superata Casa Ombretta si procede per circa 150 metri: il percorso svolta a sinistra in corrispondenza di un fossato e lo segue parallelamente fino all’argine del Piave.
A questo punto il biker può scegliere di svoltare a destra per costeggiare l’argine sino al percorso di Romanziol (circa 2 km) e successivamente raggiungere il mare, oppure svoltare a sinistra per ritornare a Casa Ombretta.

Il tracciato è segnalato: sono presenti bacheche con la mappa del percorso in 3 punti: Gonfo, Chiesavecchia e Casa Ombretta.
La lunghezza totale è di circa 4,2 km.

Distanze dalla fine del percorso alla foce del Piave:
Noventa di Piave (VE) si raggiunge dopo km 5,80;
Ponte di barche tra Noventa di Piave (VE) e Fossalta di Piave (VE) km 7,58;
Ponte Ferroviario di S.Donà di Piave (VE) km 13,18;
Ponte Stradale di S.Donà di Piave (VE) km 15,10;
Foce del Piave a Cortellazzo – Jesolo (VE) km 32,30.

Nessun commento ancora

Lascia un commento